Celebrazione con stima

B&R Italia compie 30 anni. Tecnologia (all'avanguardia), filosofia (di integrazione), competenza (delle risorse umane), relazioni (con il mercato): questi gli asset su cui B&R costruisce la propria storia di impegno a favore di una cultura dell’automazione in Italia. I motivi di un successo, in un racconto a più voci. Luciana Guidotti

1_B&R_30_anni_Italia_Ghironi-Galluzzi_web.png

Il 4 ottobre scorso, nella bella sede della “sua” Italian Automation Academy alle porte di Milano, B&R Italia ha voluto festeggiare i primi trent'anni di attività.
E lo ha fatto senza sussiego e solennità, rompendo gli schemi consueti delle celebrazioni  importanti. Ha infatti puntato - riuscendo nell'intento - a costruire un momento di semplice ma seria informalità, che ha saputo catturare l'attenzione dei numerosi invitati, stampa di settore e clienti.

Introdotto da Nicoletta Ghironi (Marketing & Communication Manager), il Direttore Generale Luca Galluzzi non ha infatti parlato di numeri, peraltro tutti positivi e che fanno dell'Italia il secondo mercato mondiale di riferimento per B&R.
Ha invece voluto condividere gli aneddoti e le impressioni di un passato carico di emozioni e di voglia di fare, che ha vissuto in prima persona fin dagli esordi, facendo emergere un'impenditorialità che non ha certo i tratti della managerialità distaccata, cui siamo oggi, ahimè, troppo abituati.

Sul filo dei ricordi
Galluzzi ha dunque raccontato degli inizi di B&R in Italia, quando, nel 1987, Erwin Bernecker e Josef Rainer (titolari della società di ingegneria austriaca specializzata in elettronica di controllo e sistemi per l'automazione industriale) decisero di investire nel nostro Paese.
Era il tempo in cui, per misurare il buon andamento delle commesse, si «contavano i fogli degli ordini settimanali, insieme al magazziniere» e le sedi delle “filiali” «erano in realtà le abitazioni dei responsabili commerciali»… E, ancora, il telefono era l'unico mezzo per contattare potenziali clienti, che spesso però fraintendevano il nome della società (l'acronimo risultava infaustamente simile al gruppo eversivo che operava in Italia in quel periodo, Ndr.) o il suo campo di azione, quando “automazione” veniva distorta in “rottamazione”.

B&R_30_anni_Italia_ConferenzaStampa_web.png

Insomma, business plan, infrastrutture evolute, Industry 4.0... erano parole ben lungi dall'essere perfino immaginate. Eppure, la consapevolezza di essere sulla strada giusta, la tenacia e la coesione del gruppo, han fatto sì che B&R potesse crescere fino a diventare esempio di quella “Perfection in Automation” che oggi le viene riconosciuta dal mercato.  

Determinante, in questo senso, la filosofia di interconnessione e integrazione, promossa in modo sistematico da B&R, e tanto più attuale oggi grazie ai  concetti di smart manufacturing e al piano nazionale Industria 4.0: una vision che guida  da sempre lo sviluppo tecnologico in casa B&R, garantendo sia agli OEM sia all’industria manifatturiera indubbi vantaggi competitivi. Uno sviluppo che prosegue senza sosta, come ha confermato Galluzzi, accennando a un'imminente novità di prodotto, che ha definito “rivoluzionario”, per l'industria del packaging (ragioni di riservatezza hanno impedito, per ora, di saperne di più).   

B&R_30_anni_Italia_Clienti_Partner_web.png
 
Testimoni di valore
A completare il senso e la portata dell'anniversario, B&R ha coinvolto numerose aziende italiane di livello internazionale, attive in svariati ambiti industriali, che hanno adottato le soluzioni di automazione “in arancione” per rendere più efficienti i propri prodotti e/o ottimizzare i processi.
Anche in questo caso, è stata la franchezza e la concisione delle diverse testimonianze a rendere un quadro realistico della qualità della relazione instaurata dal fornitore di automazione nel corso degli anni.

Sul palco della Italian Automation Academy si sono quindi avvicendati i responsabili di Coproget / Mancin Automazioni, Datalogic, Elettrosistem, Fedegari, Moss, Ocme, Sidel, Uteco, Wm Wrapping Machinery (assente giustificato, Makro Labelling): una rappresentanza davvero nutrita e qualificata di costruttori di macchine e sistemi per il confezionamento, l'imballaggio, il printing e l'etichettatura, ma anche per lavorazione della lamiera, l'assemblaggio, l'acquisizione automatica dei dati e la decontaminazione ambientale in campo farmaceutico.

2_B&R_30_anni_Italia_Speaker_web.png
Sul palco della Italian Automation Academy di B&R i responsabili di Coproget / Mancin Automazioni, Datalogic, Elettrosistem, Fedegari, Moss, Ocme, Sidel, Uteco, Wm Wrapping Machinery

Al di là dell'apprezzamento per l'efficienza delle soluzioni firmate B&R adottate, che variano ovviamente a seconda delle necessità degli utilizzatori, il vero motivo conduttore è stato il riconoscimento unanime della reattività e della proattività dimostrata sul campo dalle persone B&R. Una predisposizione al servizio non comune, la loro, suffragata da competenze reali e capacità di problem solving, che in molti hanno sottolineato a più riprese.  
B&R, dal canto suo, non ha mancato di esprimere a tutti sincera gratitudine «perché - come ha chiosato Ghironi - lavorare per e con le aziende italiane, fiore all'occhiello di un sistema industriale che non teme confronti, è  un'opportunità di crescita e un orgoglio».   

A proposito di B&R
Tagliato il traguardo dei primi trent’anni di presenza in Italia, B&R è un'innovativa società di automazione con sede in Austria e uffici in tutto il mondo.
Il 6 luglio 2017, B&R è diventata una business unit del gruppo ABB. Come leader mondiale nell'automazione industriale, B&R combina tecnologia all'avanguardia e ingegneria avanzata per fornire ai clienti in ogni settore industriale soluzioni complete per l'automazione di macchina e di fabbrica, per il controllo di movimento, per l'interfaccia uomo macchina e le tecnologie di sicurezza integrate. Sfruttando gli standard di comunicazione per l’IIoT come OPC UA,Powerlink e openSafety, insieme al potente ambiente di sviluppo software Automation Studio, B&R sta costantemente ridefinendo il futuro dell'ingegneria di automazione. Lo spirito innovativo che mantiene B&R all'avanguardia nell'automazione industriale è guidato dall’impegno nel semplificare i processi e superare le aspettative dei clienti.

 

09.10.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste