Capsule: concentrato di tecnologia & design

Da sempre alla ricerca di nuovi materiali e impegnata nello studio di proposte innovative, enoplastic anticipa le richieste del mercato e si conferma produttore di livello nel settore delle chiusure di garanzia per il bottling, con l’atout della sostenibilità e dello stile. 


Sull’onda di uno sviluppo alimentato dalle competenze acquisite, dagli investimenti in ambito R&D e dall’attenzione alle dinamiche dei mercati di riferimento, enoplastic ha presentato numerose novità alla recente edizione di SIMEI, che si è svolta per la prima volta a Monaco di Baviera (D) lo scorso settembre in concomitanza con drinktec.
Materiali alternativi, tecnologie in evoluzione e stampa allo stato dell’arte per capsule e chiusure che sanno fare la differenza: le proposte in mostra hanno reso testimonianza del dinamismo della società e dei valori che ne hanno segnato la crescita in mezzo secolo di attività.

Una capsula a misura d’ambiente
Partendo proprio dai nuovi materiali utilizzati per produrre le capsule, richiamiamo l’attenzione su B.E.E.S. - Best Enoplastic Environmental Solution.  
Si tratta di un termoretraibile environmental friendly, privo di cloro, che rappresenta un’ottima alternativa al PVC e al PET (entrambi parte dell’offerta complessiva del produttore, insieme ai polilaminati).
Frutto di significativi investimenti in R&D, B.E.E.S. può essere utilizzato per produrre capsule termoretraibili per vino, spirits, olio, aceto… E oltre a essere più “ecologico”, assicura prestazioni più elevate rispetto ad altri prodotti analoghi.

Migliorata la termoretrazione, per un’aderenza ottimale della capsula alla bottiglia, se messo a confronto con il tradizionale PET, B.E.E.S. garantisce per esempio un’apertura più precisa: nessuna rottura o imprecisione al momento dello strappo della tirette, dunque, vero punto debole delle capsule in PET.
Da notare che lo strappo preciso e puntuale corregge anche la sensazione di eccessiva gommosità, avvertita quando si cerca di aprire la capsula senza riuscirci come desiderato.  
Sempre rispetto al PET, la diminuzione del peso pari al 30% rappresenta un ulteriore passo di enoplastic verso la riduzione della carbon footprint, nonché una risposta concreta alla Direttiva 94/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio.

Le caratteristiche fisico-tecniche unite alle qualità estetico/funzionali fanno di B.E.E.S. un prodotto di ultima generazione, capace di interpretare al meglio i valori un brand, dando risposta alle esigenze di personalizzazione e flessibilità.     L’ampia scelta di decorazioni, di colori standard o a campione, la possibilità di stampare a caldo o in rotocalco (con svariate opzioni anche per la testa della capsula) lascia infatti ampio spazio alla creatività, anche nel caso di una capsula realizzata con materiali e processi “eco-friendly”.

Un book di idee e soluzioni
Uno dei punti di forza di enoplastic è di assumere - con sempre maggior frequenza - un ruolo propositivo nei confronti degli studi grafici e degli uffici marketing, chiamati a progettare la grafica delle capsule per i grandi marchi del settore.
L’obbligo di differenziarsi sul mercato va di pari passo con l’abilità nel trovare accorgimenti comunicativi originali e, in questo contesto, l’eccezionale supporto offerto da enoplastic può agevolare il compito del designer, grazie all’ampio ventaglio di soluzioni messe in campo in termini di effetti, finiture e texture capaci di rispondere alle esigenze più complesse.
Perlescenza, glitter, fluorescenza, goffrature personalizzate… sono solo alcune delle intuizioni enoplastic raccolte nel MAD LAB, il book creativo in continuo aggiornamento, che diventerà lo strumento per condividere gli avanzamenti  tecnologici in fatto di chiusure con il mondo del vino e degli spirits, dell’olio e  degli aceti.    

Senza dimenticare, infine, l’ultima frontiera della stampa digitale, che enoplastic sta esplorando per realizzare capsule ad altissima definizione. Le straordinarie potenzialità di questa tecnologia aprono a una scelta illimitata di soggetti da riprodurre, a disegni ricchi di dettagli e colori, fotografie o addirittura opere d’arte, con l’ulteriore vantaggio della brevi tirature.


ENOPLASTIC Innovazione, ricerca & sviluppo, investimenti, attenzione al territorio e alla responsabilità sociale d’impresa: questi i tratti distintitivi della società di Bodio Lomnago (VA), impegnata nella produzione di capsule e chiusure di sicurezza per vino, spirits, olio e aceto.
Oggi vanta un organico di 400 collaboratori distribuiti in Italia (headquarter del gruppo), Stati Uniti, Spagna, Australia e Nuova Zelanda. 

 

28.11.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste